"FAI FINTA CHE SIA FACILE"

Tutto è Possibile
Testa, Cuore, Gambe...

Nuovo Arrivo


A proposito di me


Per 35 anni, ho combattuto con una grave forma di respirazione, asma bronchiale allergica, da sforzo con l’aggravante dell’enfisema polmonare. Fino ai 35 anni, non ho mai avuto la possibilità di fare sport, di giocare a nascondino con gli amici, a calcio in piazzetta nuotare o andare in bici, quando ci  provavo, in dono, ricevevo subito la suite all’Hotel Ospedale Pediatrico di Cagliari. Ma tutto ciò, non mi ha reso mai più debole di quello che fossi, tutto ciò, mi dava carica e voglia di riscatto, la stessa che ho raccontato nel mio primo libro Tutto è Possibile lo Sport oltre l'Asma, la stessa carica che mi  ha dato la possibilità di vivere lo sport realizzando poi, tutti gli obiettivi che mi ero prefissato. Boxe, corsa, bici, nuoto e tanto altro, fino a diventare un Ironman, fino a credere in me stesso, abbattendo le mie paure e imparando a convivere con la malattia che tutt’ora mi accompagna nei miei viaggi e nelle mie avventure. Tempo fa quindi, ho deciso di aprire una pagina Facebook e ora questo Blog, per raccontare quanta determinazione e motivazione occorre per raggiungere certi obiettivi. In questo cammino sportivo e di vita, ho avuto la possibilità e la fortuna di conoscere tante persone con la mia stessa passione con cui mi sono confrontato , rafforzando l'idea di mandare avanti un progetto che coinvolgesse tutti coloro che vogliono far parte di questo Tutto è Possibile. Questa è la mia pagina, questo è il mio blog e questa è la mia storia e se andrai a sostituire la parola “Asma” con qualsiasi altro paletto e difficoltà che la vita ci pone davanti, sarà anche la tua storia. Leggi uno dei miei due libri autobiografici se ne avrai voglia o sarai interessato, non racconto di miracoli ne tantomeno posso venderne o regalarne, ma la testimonianza sincera e vera che ti metterò davanti, sarà forse motivo di ispirazione per un progetto che vuoi portare avanti :-)
A proposito di me

Prenota il tuo libro


  • Cagliari, Sardinia, Italy
  • 09134

Triathloncagliari


AperiVino con l'Autore. Una sorta di presentazione del libro realizzata in chiacchiera con chi avrà piacere di parteciparvi...

Questa è la copertina del mio nuovo Tutto è Possibile, testa, cuore, gambe. Un libro autobiografico che racconta di avventura, fatica, emozioni, amicizia, speranza e motivazione.

Motivazione


Tutto è Possibile Informazioni


Tutto è Possibile Informazioni Tutto è Possibile Informazioni Tutto è Possibile Informazioni
  1. La sfida di Chris Nikic: «Sarò il primo Ironman con sindrome di Down»
    L’americano ventenne si sta allenando per la massacrante prova in Florida di novembre. Ha già completato 6 Sprint e un Olimpico: «La mia ricetta? Aggiungere l’1% ogni giorno»
di Giulia CannarellaLa sfida di Chris Nikic: «Sarò il primo Ironman con sindrome di Down»shadow Cosa può fare un semplice 1% nella vita di ognuno di noi? Per Chris Nikic, triatleta della Florida con sindrome di Down, è quell’1% di passione, di sacrificio e di lavoro in più che mette nella vita di ogni giorno a fare la differenza per raggiungere i traguardi fissati. E Chris Nikic ha un traguardo incredibile da tagliare, quello dell’Ironman del 7 novembre 2020 di Panama City Beach in Florida. Una delle prove più dure e impegnative che si possono immaginare con 3,86 km nella frazione di nuoto, 180km per la frazione bici e 42,195km — in pratica una maratona — nella frazione di corsa. Se Chris riuscisse a terminare la gara sarebbe il primo atleta con sindrome di Down a completare un Ironman.
Le tappe
Nella strada che porta a Panama City Beach, Chris ha già completato sei Triathlon Sprint e un Olimpico, il 5 gennaio. Un enorme calendario con tutti i suoi obiettivi per il 2020 segna altre 5 tappe fondamentali in vista di novembre: un altro Triathlon Olimpico, due 70.3 del circuito Ironman, il diploma e il suo compleanno in ottobre quando farà 21 anni. Un programma che metterebbe pressione a molti atleti. Non a Chris però. «Il suo scopo è essere di ispirazione per altri ragazzi come lui — le parole di Daniel Grieb, coach di Chris, a teamusa.org — il triathlon lo sta aiutando molto non solo a diventare un atleta migliore e a saper incanalare le sue energie, ma soprattutto gli dà i mezzi per crescere come persona e diventare più indipendente. Ho notato che in ogni gara migliora, con la frazione finale in cui arriva sempre meglio al traguardo».
I miglioramenti
Chris sta costruendo anche una carriera come speaker pubblico e sta usando la sua esperienza nel triathlon per spingere altre persone a non arrendersi, a non trovare scuse e non darsi per vinti. Nei suoi discorsi torna spesso la filosofia dell’1%, quella che lo porta ad andare avanti, un piccolo sforzo alla volta. Accanto a lui in questo lungo percorso, i suoi genitori, sempre pronti ad attenderlo oltre il traguardo per un abbraccio lungo e intenso in cui tutte le fatiche si sciolgono. «Chris è un ragazzo felice, pieno di energie, ride tantissimo anche se magari il suo coach lo sta sgridando — racconta suo padre Nik Nikic —. È una persona capace di portare il sole in una stanza quando entra. Questo è Chris». Arrivare alla versione sportiva e solare di Chris però non è stato semplice. Nik e sua moglie si sono impegnati con costanza e hanno pensato a un metodo di apprendimento in cui ogni compito fosse diviso in parti più piccole. Un modo diverso per affrontare i problemi o gli ostacoli che Chris si trovava davanti nel quotidiano. «A volte ci chiedevamo come fosse riuscito a imparare tante cose — spiega Nik — e a ogni successo raggiunto andava sempre meglio. Da quando ha iniziato a fare triathlon a 16 anni, abbiamo notato miglioramenti ancora più grandi anche dal punto di vista delle sue performance intellettuali. Un compito che una volta richiedeva anche un mese adesso riesce a risolverlo in 2-3 giorni».
Palestra, uovo e bacon
A causa di un’operazione alle orecchie Chris è rimasto fermo quasi due anni e tornare in pista è stata un’ulteriore sfida. «Un anno fa faceva fatica a fare una vasca in piscina o a correre 100 metri — ricorda suo padre — adesso è arrivato a finire un triathlon olimpico». Ogni giorno dopo la scuola Chris va in palestra e si allena almeno tre ore, senza lamentarsi, senza chiedere pause e integrando le sue classi di spinning e nuoto con lezioni di Zumba, yoga e basket. Un modo per abituare il suo corpo a tanti movimenti diversi e concentrarsi su obiettivi differenti. Una volta a casa la prima cosa che chiede a sua mamma però è solo una, cosa c’è per cena. «Il cibo è fondamentale ricorda Chris — e quando si lavora tanto è ancora più importante». Nel suo programma di allenamento da sei giorni su sette c’è però un giorno di pausa in cui poter mangiare quello che gli piace di più, uova e bacon, il suo cibo preferito anche per il pre-gara. Chris ha creato anche un a sua personale ricetta, quella per arrivare al traguardo dell’Ironman e divisa in tre frazioni: «Raggiungere l’1% in più ogni giorno, mangiare più riso e lavorare sodo».



#triathloncagliari

visita la nostra pagina, allenati con noi, entra a far parte della nostra squadra

https://www.facebook.com/tuttopossibile.com.triathloncagliari.it/

piccoli consigli


Puoi modificare il titolo sopra elencato e aggiungere anche nuovi articoli del blog.

Ulteriori informazioni

Questo è un articolo di blog generico che puoi utilizzare per aggiungere contenuti/argomenti del blog sul tuo sito web.

Ulteriori informazioni

Modifica i tuoi articoli Blog dalla scheda Pagine facendo clic sul pulsante Modifica.

Ulteriori informazioni

Modifica i tuoi articoli Blog dalla scheda Pagine facendo clic sul pulsante Modifica.

Ulteriori informazioni

Modifica i tuoi articoli Blog dalla scheda Pagine facendo clic sul pulsante Modifica.

Ulteriori informazioni

Modifica i tuoi articoli Blog dalla scheda Pagine facendo clic sul pulsante Modifica.

Ulteriori informazioni

Blog


  • 30/05/2016 00:00

Questo è un articolo di blog generico che puoi utilizzare per aggiungere contenuti/argomenti del blog sul tuo sito web. Puoi modificare tutto questo testo e sostituirlo con qualsiasi cosa tu abbia da dire sul tuo blog.

Ulteriori informazioni