213050496792017264849214708461

Buon Giorno a tutti


10 Jan
10Jan

La mattina si sta meglio, si respira meglio e si hanno più energie, non sempre chiaramente, a giorni alterni.

Se ho imparato qualcosa da questo Virus è quello in cui non bisogna illudersi, perché oggi ti senti più energico e tutto ad un tratto la situazione si capovolge precipitando nel peggio del peggio. 

La mattina faccio i miei farmaci, quelli che ho in terapia da sempre per l'asma, poi controllo la saturazione e imposto la mattinata. Se ho le forze, pulisco, metto apposto, disinfetto comunque tutto, poi mi metto al pc, studio, leggo, mi documento e a metà mattina, stile ospedale, inizio a pensare cosa mangiare, inizio a pensare al pranzo che consumerò più o meno intorno a mezzoggiorno. 

Faccio anche la spunta di quelli che sono i miglioramenti:

Fiato

Dispnea

Affanno

Battiti

Energie

Umore

Nervoso

Appetito 

Livello di sopportazione.

Ogni giorno metto un segno più o un segno meno, raccolgo dati su quello che ho recuperato oggi rispetto a ieri e quello che ho perso ieri rispetto al giorno prima. Una tabella che mi permette di capire se sto guadagnando e come questo virus sta camminando. 


Bisogna essere medici di se stessi e quando chiama il medico dall'ATS

bisogna essere pronti a raccontare tutto in modo da confrontare i dati insieme a loro e alle precedenti chiamate. 

Qualcuno di voi penserà che sia una esagerazione, al contrario invece io penso che sia utile per se stessi, perché se questo Virus arriva in modo violento, come magari è capitato a me, bisogna essere pronti a raccogliere se stessi, perché ci si ritrova SOLI. 

Non c'è nessuno con me, non ho affetti se non quello degli amici che mi supportano sui social o quello dei vicini vicini come i miei vicini appunto :-) Quelli a cui  appena mando un messaggio si precipitano subito fuori dalla porta di casa :-) Non ho mamma, papà, fratelli, figli, figlie, nessuno che possa intervenire quando sto malissimo se non la forza di passare al piano B che mi sono organizzato nei momenti di crisi.  

PIANO B

Il piano B non è un qualcosa di articolato, pensato a tavolino, studiato con luminari e scienziati, è solamente il saper riconoscere il malessere e sdraiarsi a letto prima di stramazzare di testa sopra qualcosa, nulla di più semplice se non per un piccolo particolare. 

Nel letto devi avere il saturimetro, il termometro, per me l'aulin, l'acqua, una merendina e naturalmente, IL TELECOMANDO A PORTATA DI MANO!!!! 

Oggi guardo la spinbike e mi chiedo quando potrò riprendere a pedalare, a far girare le gambe, anche poco, giusto per accontentare questa testa che non smette di frullare e di parlarmi.

Ieri Roberto Fadda un amico, fondatore di un'Azienda di integratori, mi ha portato gli amminoacidi Mytho, inizierò a prenderli come da posologia medica, tre volte al giorno, te bustine sciolte nell'acqua in almeno 150ml e poi vedrò i risultati, anche se ho pochi dubbi in merito. Prima di tutto perché conosco la professionalità della persona e poi perché ho avuto modo in passato di usarli e non solo io, anche altri amici sportivi del calibro di Giuseppe Solla, triathleta, Chiara Obino, apneista, Roberto Zanda ultra marathoneta e tanti altri.... 

Farò quindi questo pappone e poi tutto il resto. Un saluto e grazie per la compagnia #imieitrentagiorniallinferno 

@roberto_zorcolo

07Jan
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.