213050496792017264849214708461

I Primi giorni


08 Jan
08Jan

I primi giorni non pensi sia il Virus, come tutti ti affidi a quelle che sono le voci di chi c'è passato prima di te o dai racconti fatti in TV, nei telegiornali.  

Sono un asmatico che non va molto d'accordo con i profumi o i sapori, non li sento già di mio, ma stranamente, nel momento in cui mi sono ammalato, sentivo tutto, quindi mi dicevo, non può essere il Coronavirus, "se avessi quello non sentirei nulla e invece sento tutto". 

Passavano i giorni e le mie condizioni peggioravano, il fatto di aver corso due giorni prima 30 km insieme ad un mio atleta, avallava ulteriormente la mia ipotesi: Stanchezza, Freddo, Influenza post lungo di corsa con freddura al seguito.

Lasciavo passare dunque altri giorni e nel frattempo mi aggravavo,.

Febbre alta e tosse che poi andava a scatenarmi la crisi asmatica da sforzo, in pratica, iniziavo i miei #TRENTA GIORNI ALL'INFERNO. 

La tosse era talmente forte che riprendere fiato diventava difficile, era come se dovessi tossire l'anima, quello che avevo dentro, tutto, polmoni, stomaco, occhi. Tossivo talmente tanto da pestare i pugni, da contorcermi nel cercare aria da qualche parte, da sollevarmi di scatto dal letto e aprire la finestra per sentire un briciolo di sollievo in quell'aria gelida.

Sentivo che la situazione stava precipitando, non poteva essere una semplice influenza, conoscevo il mio corpo, la mia asma le mie problematiche che mi accompagnavano dalla nascita e quelle che sentivo erano di gran lunga più gravi, iniziavo a prendere coscienza che c'era qualcosa di più. 

07Jan
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.